Il Blog notizie del Comprensorio del Cuoio > > GIORNO DELLA MEMORIA, GLI STUDENTI DEL ‘FERMI DA VINCI’ ASCOLTANO DANIEL VOGELMANN, FONDATORE DE LA GIUNTINA

Random Banner from DB Example
Cerca
 

TREND DELLA SETTIMANA

URTÒ UN' AUTO TENTANDO DI UCCIDERE ..(letta 703 volte)

Benedetta Pantani alla guida del CCN ..(letta 632 volte)

PALIO DI FUCECCHIO: LA DATA ADESSO ..(letta 436 volte)

Seguici su Facebook

GIORNO DELLA MEMORIA, GLI STUDENTI DEL ‘FERMI DA VINCI’ ASCOLTANO DANIEL VOGELMANN, FONDATORE DE LA GIUNTINA

 

venerdì 8 febbraio 2019:

Incontro al ‘Cenacolo’ nell’ambito delle celebrazioni organizzate da Comune e Aned


EMPOLI – Daniel Vogelmann è il figlio di Shulim, un deportato ebreo polacco ad Auschwitz, arrestato a Firenze e fortunatamente sopravvissuto all'inferno del campo di sterminio.

Daniel è stato ospite questa mattina, venerdì 8 febbraio, di un incontro organizzato dal Comune di Empoli, in collaborazione con Aned Empolese Valdelsa, nell’ambito delle celebrazioni per il Giorno della Memoria.

"Shulim Vogelmann: un ebreo fiorentino tornato da Auschwitz", il titolo dell’incontro rivolto a studenti e cittadini. Erano presenti le classi dell’istituto superiore ‘Fermi Da Vinci’ 5C indirizzo SIA, 5E RIM e 5T ODT.

Quasi cento ragazze e ragazzi che hanno seguito il racconto di Daniel che aveva già incontrato i ragazzi di tre classi delle scuole medie ‘Busoni’ nel novembre scorso.

Nel saluto iniziale il presidente dell’Aned  Alessio Mantellassi ha ricordato che il momento di riflessione «non ha come solo scopo la conoscenza ma soprattutto l’obiettivo quello di ricordare la negazione della differenza. Ricordiamo tutte le deportazioni, tutte le minoranze che furono oggetto di odio e di discriminazione».

L'assessore alla memoria Eleonora Caponi ha spiegato che «non abbiamo quasi più testimoni diretti di quegli anni di violenza, di morte e di negazione della vita, per questo è fondamentale il lavoro di testimonianza di familiari di ex deportati la cui vita è stata profondamente segnata dal dramma della deportazione».

Schulim Vogelmann venne salvato alla fine della Seconda Guerra nella fabbrica di Schindler. Fu l’unico ebreo italiano nella lista di Schindler.

La storia del padre viene raccontata da Daniel. È lui a fondare nel 1980 la casa editrice La Giuntina. Lo fa quando decide di pubblicare La notte di Elie Wiesel che sarà il primo titolo della collana Schulim Vogelmann, dedicata a suo padre.

 

Oggi, il catalogo della Giuntina comprende  sette collane e più di 700 titoli ognuno dei quali rappresenta una porta d’ingresso alla storia e alla cultura ebraica.

 

La Giuntina è l’unica casa editrice europea specializzata in cultura ebraica che si rivolge a tutti i lettori con l’intento di far conoscere la storia e le tradizioni ebraiche, consapevole che solo una reciproca conoscenza tra le diverse culture e religioni può assicurare a tutti noi una convivenza pacifica all’insegna del rispetto.

Comune di Empoli

Random Banner from DB Example

COMMENTA LA NOTIZIA

Random Banner from DB Example

Random Banner from DB Example

Random Banner from DB Example

Random Banner from DB Example

Random Banner from DB Example

Random Banner from DB Example

Random Banner from DB Example

Random Banner from DB Example

 

 

Nuova pagina 1
 

         

Blog:

Prima Pagina Blog
Tutte le Notizie
Palio di Fucecchio
Cronaca Locale
Fucecchio Calcio

Foto:

2017
2016
2015
2014
2013
2012

VIDEO:

Ultimo Video
Il Palio di Fucecchio
Tg Palio
Mago Ciampa
Torneo delle Contrade
Tutti i Video

SERVIZI:

Pagine Fan Facebook
Loghi Aziendali
Servizi Fotografici
 
 

Seguici:

Pagina Fan
Gruppo Facebook
Profilo Twitter
Canale Youtube
Contatti
 

0571WEB s.a.s. di Alessio Rosati & C. - Via Rosati 18, Fucecchio (FI) - P.I. e C.F.  06219940480

Termini e condizioni Blog | Cookie Policy di 0571foto.com

 

85
I risultati del girone eliminatorio

Siamo spiacenti.Dati non disponibili.