Il Blog notizie del Comprensorio del Cuoio > Il Palio di Asti > Asti, ultimo atto del 2015.

Random Banner from DB Example
Cerca
 

TREND DELLA SETTIMANA

Luca Betti e’ il nuovo presidente ..(letta 1301 volte)

Chiudete le valigie, andiamo a Berlino. ..(letta 339 volte)

L' 'Estate Shalom è uno dei momenti ..(letta 335 volte)

Seguici su Facebook

Asti, ultimo atto del 2015.

 

lunedì 21 settembre 2015:

L’ultimo Palio dell’anno rispetta il pronostico pienamente, dopo 22 anni Valter Pusceddu consegna la vittoria al Rione San Paolo grazie al suo potente cavallo  Salvatore, soggetto  mattatore e plurivincintore nell’arco del 2015.

La vittoria del rione oro-rosso  era annunciata, Il Bighino accede alla finale con una batteria condotta con il cavallo in mano; conquistando  il quarto sigillo  personale della stagione, dopo Castiglion Fiorentino, Bientina e Piancastagnaio.Poco  prima della finale, tra i tanti,  un ragazzo di San Paolo temeva che un pronostico troppo facile e scontato punisse il sogno del suo Rione,  succede però che il Palio, a volte,  mantenga le sue  promesse, dimostrando la sua essenza semplice che premia una accoppiata perfetta e una buona strategia politica.

Si arriva al successo di San Paolo in tempi brevi, in termini di mossa; sia per le batterie che per la finale, la collaborazione tra fantini e mossiere porta a tre uscite dal canape perfette, veloci nonostante qualche intoppo; tra cui i i problemi dei cavallo di Cattedrale che scalcia e l’esclusione di San Silvestro .

Renato Bircolotti  preme il tasto pause della sua carriera da mossiere  con un uscita di scena piena di soddisfazione, si guarda oltre adesso , a possibili nuove esperienze .

“Chiudo un cerchio per i Palii che ho condotto dal verrocchio fino ad adesso, ho portato avanti questa esperienza vivendola come un incarico di prestigio mai come un mestiere, la chiudo positivamente e con soddisfazione, a maggior ragione dopo le mosse di oggi”

La finale è una  corsa di testa per il rione San Paolo  con gli altri contendenti  dietro da subito;  su tutti Ballestreros per Santa Maria Nuova, , l’unico in finale della vecchia generazione , dopo l’infortunio di Bucefalo nella prova del sabato e il mancato accesso in finale di Massimino per Torretta,  poi Tittia per Nizza Monferrato che  non molla, ma la differenza di motore si fa sentire  e  infine Gingillo per San Lazzaro  a cercare di insidiare  senza mai davvero metterlo in pericolo il galoppo sicuro di Bighino e Salvatore.

A fine stagione si tirano le somme, da tradizione;  Bighino chiude una stagione ricchissima di successi,  Gingillo chiude con un finale in netta ripresa, la polvere di qualche prova meno fortunata sta lasciando il posto a una  ritrovata e rinnovata grinta.

Bene Mulas, nonostante i problemi evidenti del cavallo alla mossa, benissimo in batteria, dove stravince, senza risparmiarsi; c’erano  comunque dubbi in città nei giorni passati sugli effettivi metri che Black Eagle poteva avere nelle gambe.

La  vera sorpresa della finale è stato, forse , l’accesso alla finale stessa di 3T;  il Rettore Rasero, lo aveva dichiarato più volte nei giorni passati di puntare a questo,  Gessa in batteria vola,  il Palio vero e proprio però non lo vede mai protagonista .A Borgo Tanaro  comunque  va riconosciuto il pregio di aver scelto e coccolato un fantino fuori dal giro dei soliti nomi senza dubitare mai della scelta fatta nonostante, per esempio, le prove poco brillanti soprattutto del venerdi .

I protagonisti delle batterie in finale, a parte Pusceddu non riescono a dare come nelle qualificazioni, ne’ Siri , ne’ Columbu ne’Dino Pes; tutti in ombra,a dimostrazione che a parte la bravura, nei Palii dove non c’è una  corsa secca, ma batteria e finale, il cavallo superiore di gran lunga difficilmente si riesce a battere,  nonostante sia il cavallo di San Damiano sia quello di Cattedrale, entrambi della scuderia Trapassi e preparati da Danilo Todde, abbiano messo il turbo nella propria batteria.

Ad Asti "l’acqua è andata per i suoi fossi", senza sbavature; I big mantengono salde, tirando le somme dei loro  risultati nell’arco del 2015,  le loro posizioni,  nella scala dei valori  Pusceddu  si assesta senza dubbio nella fascia subito dietro Mari e Tittia. L’inverno del Palio è appena iniziato,  tantissime saranno le valutazioni da mettere in atto, la prima forse e  più immediata è che perfino  in un palio con 21 pretendenti e quindi più possibilità di montare , lo spazio per i giovani, tolto Andrea Coghe  ancora una  volta non ci sia stato.

 

 

 

Eleonora Mainò

Random Banner from DB Example

questa notizia e' stata letta 1700 volte

COMMENTA LA NOTIZIA

 

 

Nuova pagina 1
 

         

Blog:

Prima Pagina Blog
Tutte le Notizie
Palio di Fucecchio
Cronaca Locale
Fucecchio Calcio

Foto:

2017
2016
2015
2014
2013
2012

VIDEO:

Ultimo Video
Il Palio di Fucecchio
Tg Palio
Mago Ciampa
Torneo delle Contrade
Tutti i Video

SERVIZI:

Pagine Fan Facebook
Loghi Aziendali
Servizi Fotografici
 
 

Seguici:

Pagina Fan
Gruppo Facebook
Profilo Twitter
Canale Youtube
Contatti
 

Blog Personale di Alfredo Sabatini e Alessio Rosati

Termini e condizioni Blog | Cookie Policy di 0571foto.com

 

1701
I risultati del girone eliminatorio

Siamo spiacenti.Dati non disponibili.